Festa della donna: gli auguri da parte di NOVO Esports

NOVO Esports vuole augurare un buon 8 marzo a tutte le donne del mondo: “Happy Women’s Day!”

In una giornata così importante, noi di NOVO Esports abbiamo pensato di celebrare la componente femminile all’interno della scena esportiva italiana. Per quanto sia in minoranza (circa un 30% della fanbase totale, fonte: Interpret), essa rappresenta una parte essenziale e indispensabile del nostro settore e del mondo digitale in generale.

Al giorno d’oggi, le donne rappresentano all’incirca un terzo della forza lavoro nei settori STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica). Questa inferiorità non è da sottovalutare, tant’è che United Nations ha scelto per questa giornata come tema principale il “DigitALL: Innovation and technology for gender equality”.

NOVO si rispecchia totalmente in questi valori. Innovazione e inclusione sono concetti che stanno alla base della nostra identità. Già nel presente, ma soprattutto in futuro, le figure femminile diventeranno protagoniste sempre più decisive e imprescindibili in qualsiasi settore, incluso quello dell’esports.

Per festeggiare questa giornata così simbolica, all’interno di NOVO abbiamo deciso di far raccontare a coloro che lavorano nel settore l’importanza delle donne, sia dal punto di vista competitivo, ma anche a livello professionale e lavorativo.

Susanna “Susyx” Barsotti, attuale arbitro nella massima competizione europea di League of Legends (LEC), si è espressa così sulla scena competitiva: “Sono contenta che nell’ultimo periodo siano stati organizzati eventi adibiti alla scena femminile, sia a livello italiano che europeo. Spero che sia solo l’inizio di un percorso che possa portare l’ambiente competitivo femminile a crescere esponenzialmente con il tempo.”

Cecilia “Aithusa” Ciocchetti, Digital Media Manager ad Overcome, ed Esports Reporter per Dot Esports e EsportsMag, condivide quel punto di vista: “Penso che le competizioni destinate a generi marginalizzati siano un passaggio necessario per portare l’esport al suo potenziale effettivo. Da un punto di vista in Italia ci sono ragazze e donne che hanno le conoscenze ed il talento necessario per ricoprire ruoli all’interno di questo settore. Ci sono tante opportunità per org e team femminili al momento, sarebbe un ottimo anno per investire un po’ di tempo e risorse su una fetta di mercato che si rivolge a quasi il 50% dei giocatori totali di videogiochi (stats via Statista).”

Purtroppo, l’ambiente attuale dell’esports risente di problematiche che si possono notare anche in tanti altri settori, solitamente legati alla tossicità nei confronti delle donne. Melanie “Lilyane” Santamaria, streamer e giocatrice nel team competitive femminile QLASH Midnight, pensa che il circuito femminile sia “un male necessario”- continua -“Noi donne purtroppo non abbiamo modelli e spesso si parla più di esperienze negative che positive quando si tratta di team misti, quindi molte ragazze sono anche restie a mettersi davvero alla prova. Trovo che il femminile sia un ambiente in sviluppo che può dare molto alle ragazze che vogliono approcciarsi a questo mondo, fornendo modelli da seguire ed un ambiente amichevole con cui iniziare.”

Mario “Balleeno” Lombardi, attuale head coach dei QLASH Midnight, condivide il pensiero di Lilyane riguardo la necessità della scena femminile: “Posso dire che avere un numero di players femminili permette all’ambiente di essere considerato più sicuro e “stabile”, diventando un luogo dove molte giocatrici possono permettersi di entrare a contatto con il competitivo.”

L’esports, per fortuna, è un settore molto particolare, che si contraddistingue per la sua dinamicità e la sua continua evoluzione. Vedendo la nascita e crescita negli ultimi anni dei circuiti competitivi in generale, ma soprattutto di quelli femminili, non possiamo che dimostrare fiducia e speranza per il futuro esportivo in questa direzione.

Un grazie immenso a Susanna, Cecilia e Melanie per aver dato un contributo a questa giornata speciale, e a Mario per il suo interesse e i suoi spunti riguardo la scena competitiva femminile.

Ufficio stampa NOVO Esports

© NOVO Esports S.r.l